Splendido circuito per modellisti On-Road e Off-Road, e non solo anche per i tanti appassionati di elimodellismo e aereomodel- lismo grazie all'ampia zona di volo....
Puoi girare in tutta sicurezza e tranquillità con i tuoi modelli oppurre noleggiarli in loco, per prendere confidenza con questo mondo, non solo, inoltre puoi scambiare idee con piloti già esperti che si sono avvicinati a questo mondo da molto tempo.
Che aspetti vieni a divertirti con noi!!!!!

sabato 23 aprile 2011

....Buona Pasqua!!!....

Miniautodromo della Valle fa i piu sereni auguri di buona Pasqua a tutti i suoi lettori e modellisti d'Italia. Nell'attesa delle grandi abbuffate di questi giorni, oggi pomeriggio tutti in pista per divertirsi.... Buona Pasqua a tutti!!!

sabato 9 aprile 2011

Nuovo record del tracciato, abbattuto il muro dei 14 secondi

Oggi pomeriggio durante le tre sessioni di prove sul tracciato è stato registrato il nuovo record su giro singolo, abbattendo il muro dei 14 secondi. Il nuovo primato è 13,776 alla media di 37,37 km/h, ottenuto con un modello on-road marca Team Magic, modello G4 motorizzato Novarossi.

mercoledì 6 aprile 2011

Per non dimenticare

«Tra le nuvole e il mare si può fare e rifare, con un po’ di fortuna si può dimenticare. […] Tra le nuvole ed il mare si può andare e andare, sulle scie dalle navi di là dal temporale e qualche volta si vede, domani, una luce di prua e qualcuno grida: domani!». Un domani sperato e arrivato che non vuole dimenticare. Trecentonove i tocchi delle campane, ventimila persone in strada a ricordare i quanti non torneranno più a casa. Tre minuti di una notte di due anni fa, tre minuti bastarono a sconvolgere e frantumare una terra, rendendola fumo, polvere e silenzio. Lasciando chi vi abita senza un tetto sotto cui coprirsi, nudi in mezzo al mondo. Nudi nell’animo colmo di dolore. Tre minuti bastarono a segnare per sempre la vita di studenti e genitori che attenderanno invano il loro ritorno. Cinquantacinque gli studenti che quella notte si spensero per sempre. Una città universitaria, il crollo della casa dello studente, il simbolo di una tragedia dei giovani. Molti i guardiesi che studiavano, e studiano, nel capoluogo.
In nottata una fiaccolata ha ricordato le vittime, nessuno dimenticherà mai quegli studenti, quelle bare bianche, quelle due bare, di una mamma e della sua bimba, l’una sull’altra. Nessuno deve pensare che sia solo un ricordo lontano. C’è una città intera che aspetta di essere risarcita e ricostruita, che conta sulla sua universita’, che aspetta il suo domani.

Guarda i Video più belli della rete sul modellismo

Loading...